/images/files/kramer
Kramer, una vita per la musica

di Vittorio Franchini

Tutto Kramer, una lunga avventura raccontata nei minimi particolari: Rivarolo, il paese del celebre fisarmonicista, agli inizi del secolo scorso, assolato d'estate, coperto di neve d'inverno, colmo di silenzi, rotti soltanto dai rumori del piccolo concerto quotidiano.
Un padre, asso del pedale, musicista, grande conquistatore, una scuola dura, dapprima come autodidattae poi al Conservatorio di Parma dove si diploma in contrabbasso.
L'incontro incantatore con il jazz, musica proibita in quegli anni.
Il passaggio a Milano, fra musicisti degli anni trenta che al jazz guardavano come ad una grande rivoluzione culturale. Natalino Otto e Rabagliati, la scoperta della radio, i cento sotterfugi per far passare la musica d'oltreoceano come canzoni italiane e "St. Louis Blues" diventava "Tristezze di San Luigi" e "On the sunny side of the street" "Dal lato aprico della strada".
Infine il successo come fisarmonicista, come compositore e poi le commedie musicali con Giovannini e Garinei che avevano come protagonisti Wanda Osiris, Macario, Dapporto, Rascel, Delia Scala, grandi animali da palcoscenico, ma spesso stonati oppure con pochissima estensione vocale per cui bisognava per forza banalizzare le canzoni.
Fino al grande gioco della televisione.
Un racconto suggestivo, ricco di annotazioni sul costume di "quando eravamo poveri", ricco di aneddoti divertenti, dal quale emerge la straordinaria personalità di Kramer musicista e la sua tenera, ansiosa vulnerabilità di uomo.

Prezzo di copertina € 55,00

L'autore

Vittorio Franchini, collaboratore e critico musicale del Corriere della sera, per lo stesso editore è stato inviato, vicedirettore della "Domenica del Corriere", direttore di "Qui Touring".
Ha al suo attivo oltre una decina di volumi dedicati alla musica, alla poesia e alla etnologia africana ed è anche autore di testi teatrali elaborati in modo multimediale con musiche di Bedori, Coscia e Trovesi.
Per la televisione ha curato i programmi di "Uno mattina" per Rai Uno e ha scritto numerosi sceneggiati per la radio.