/images/files/Padre Baracca2
Padre Baracca

Padre Giuseppe Baracca (Rivarolo, 12 marzo 1920 - Torino, 3 luglio 1996) nasce in un piccolo paese del mantovano, ma trascorrerà quasi tutta la sua vita in India, attratto dal sogno, coltivato fin dalla tenera età, di diventare prete e poi missionario.
Studiò dapprima nel Seminario di Cremona e poi nell’Istituto dei Salesiani di Ivrea, da dove, nell'ottobre 1938, approdò a Bombay, e da lì poco dopo a Tirupattur, che divenne la sua residenza indiana per molti anni.
Nel 1945 fu rinchiuso in un campo di concentramento, nello stesso periodo in cui, a Rivarolo, moriva sua madre.
In India, dove terminò i suoi studi e prese i voti, diresse dapprima un Oratorio che rimane in funzione ancor oggi.
La sua carriera missionaria è stata prodigiosa.
In pochi anni diviene segretario vescovile e cancelliere. Poi economo e direttore della Scuola Tecnica di Madràs.
Ritornato in Italia nel 1972, Padre Baracca fondò il “Club dei Centomila”, un gruppo di benefattori che contribuivano al mantenimento delle missioni in India. 
Negli anni seguenti organizzò l’associazione “Amici di Don Bosco”, che si occupò di adottare in Italia bambini orfani indiani.
L’associazione venne riconosciuta in tutto il mondo.
Grazie a lui sono innumerevoli  le famiglie che hanno potuto coronare il loro sogno di adozione.
Divenne poi preparatore dei missionari saveriani negli Stati Uniti, compiendo numerosi viaggi nelle parrocchie americane.
Gravemente  ammalato, Padre Baracca trascorse i suoi ultimi giorni nel silenzio e nella preghiera nella Comunità Salesiana di Maria Ausiliatrice a Torino, dove si spense serenamente.

In omaggio alla figura di Padre Baracca, l'umile missionario operatore di uno straordinario apostolato, la Fondazione ha curato la pubblicazione delle sue memorie, grazie anche al contributo economico delle tante famiglie italiane che hanno avuto l'opportunità di conoscerlo e di apprezzarne la grande bontà d'animo.

Nella gallery
Immagine 1: Padre Baracca al Taj Mahal di Agra, India settentrionale
Immagine 2: Padre Baracca con il Ministro delle Finanze indiano
Immagine 3: Padre Baracca con Madre Teresa di Calcutta
Immagine 4: Padre Baracca ricevuto da Papa Giovanni Paolo II
Immagine 5: Padre Baracca con due bambini indiani adottati in Italia, grazie alla sua opera
Immagine 6: Padre Baracca sul trono di fiori realizzato in occasione della festa per il suo commiato dall'India (tratta dal manoscritto originale delle sue "memorie")